Apri il Menu

Corsi Accademici Triennali

Design della Moda

Corso Accademico Triennale di I livello - in Design della Moda, accreditato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
(Decreto Ministeriale 1 luglio 2013 n. 578)

E' possibile seguire il corso triennale in Design della Moda in lingua inglese (posti limitati).



GUIDA DELLO STUDENTE

Scarica PDF



Attività Formative
I Anno

Modellistica I

L'insegnamento intende fornire le nozioni teoriche, tecniche e metodologiche che metteranno l'allievo in grado di realizzare cartamodelli di base dell'abbigliamento donna, realizzandoli con l'ausilio dei materiali più adatti alla scala del progetto e alle differenti fasi di studio.

Stili, storia dell'arte e del costume I
ll corso mira a far acquisire una corretta metodologia di lettura e di analisi del costume. Andrà oltre il puro descrittivismo e cercherà di insegnare a cogliere il valore e il senso dei mutamenti intervenuti nel corso dei secoli considerando gli avvenimenti storici nel cui contesto si sono verificati.
Il corso presenterà l'evoluzione del costume dall'apparire delle prime forme d'arte in età preistorica fino al XV, dapprima attraverso l'analisi delle principali civiltà mediterranee per focalizzarsi poi sull'area europea.
Per ogni epoca si farà riferimento al contesto storico e alle contemporanee manifestazioni artistiche, testimonianze principali dell'evoluzione del costume.
Fashion design I
Il corso mira ad acquisire nozioni circa il disegno del corpo per la moda; lo studente verrà guidato nell'apprendimento delle tecniche del disegno della figura umana, prima su base geometrica, poi a mano libera, fino ad arrivare al disegno tecnico per una corretta rappresentazione progettuale dell'abbigliamento. Questo insegnamento ha lo scopo di far apprendere allo studente i metodi di rappresentazione di un figurino di moda, l'uso del colore e lo studio dei trend, lo sviluppo di un concept, con forme e colori e assortimento dei capi, la creazione di un progetto grafico, che illustri le varie fasi del lavoro.
Cultura dei Materiali di Moda I
L'insegnamento è finalizzato all'acquisizione di fondamenti sullo studio dei materiali, con particolare riferimento allo specifico ambito applicativo dei materiali stessi fino alla realtà costituita del mondo della produzione Moda.
Tecniche di elaborazione per il costume
L'insegnamento è impostato sulla lettura di varie tipologie di figurino (gonna, vestiti, giacche, pantaloni, ecc.). I modelli devono essere realizzati utilizzando le varie nozioni apprese durante il corso di Modellistica 1, simulando i relativi controlli e punti di riscontro che serviranno per il successivo assemblaggio. Inoltre, l'interpretazione del figurino deve essere ragionata nella sua interezza, pensando alle rifiniture interne ed esterne del capo.
Tecniche sartoriali per il costume I
Il corso mira a trasferire all'allievo le varie tecniche di confezionamento di un capo di abbigliamento femminile base. Inoltre, sono fornite le nozioni teoriche sui vari macchinari e materiali utilizzati per l'assemblaggio di un capo di abbigliamento.
Fondamenti di marketing culturale
Il corso mira a trasferire al discente tutte le principali nozioni riguardanti il marketing dai fondamenti agli aspetti operativi e strategici, alle politiche da attuare e agli approfondimenti legati ai settori economici di maggiore interesse e le applicazioni nei contesti sociali e culturali.

II Anno

Disegno tecnico e progettuale

L'insegnamento si articola in due parti: l'apprendimento dei rapporti proporzionali esistenti tra le varie taglie attraverso lo studio delle tabelle misura; e l'applicazione di tali rapporti ai modelli base. Inoltre, lo studente dovrà essere in grado di effettuare la lettura di un qualsiasi figurino con realizzazione del cartamodello in taglia standard, attraverso le tecniche dello sviluppo taglie, mantenere l'immagine e le proporzioni del cartamodello iniziale su tutte le altre taglie, che siano superiori o inferiori a quella iniziale.

Stili, storia dell'arte e del costume II
Il corso andrà oltre il puro descrittivismo e cercherà di insegnare a cogliere il valore e il senso dei mutamenti intervenuti nel corso dei secoli, considerando gli avvenimenti storici nel cui contesto si sono verificati.
In questo corso si analizzeranno il vestiario e i suoi mutamenti dal 1500 quindi dal Rinascimento, all'abbigliamento maschile e femminile del 1600, secolo dell'armatura, della rigidità dei costumi spagnoli e dell'austerità luterana, sino al 1800 secolo della parrucca, passando attraverso il secolo delle rivoluzioni con la sua moda sovversiva e la liberazione del corpo da un vero e proprio strumento di “tortura” come il corsetto agli anni di Napoleone e dello stile Impero. Il dandismo. Le influenze dello sport sulla moda. Sino a Charles Frèdèrick Worth, il primo stilista.
Per ogni epoca si farà riferimento al contesto storico e alle contemporanee manifestazioni artistiche, testimonianze principali dell'evoluzione del costume. Il ciclo della storia dell'arte a partire dal Cinquecento sino all'Ottocento.

Fashion design II
L'illustrazione di moda nelle sue svariate forme è uno strumento di grande valore per comunicare informazioni sia tecniche che estetiche. Lo studente dovrà attraverso un percorso grafico e un brief preliminare, affinare la propria “mano”, riuscendo a tracciare disegni che grazie alle tecniche usate nell'illustrazione di moda, possano cogliere un determinato look, colorare ed interpretare i tessuti, creare un figurino ideale, abbozzando pose e atteggiamenti, riuscire a sviluppare varie idee capaci di esprimere in poche linee significative la forma e la qualità dei tessuti.

Graphic Design
L'insegnamento ha come scopo quello di permettere allo studente di passare dalla fase di sketching (cioè la creazione di uno sketch book, quaderno degli schizzi) a quella dell'ideazione e della progettazione di intere collezioni tramite software di grafica vettoriale e di fotoritocco e fotocomposizione in maniera professionale, chiara, dettagliata e d'effetto.
L'insegnamento affronta non solo la progettazione di collezioni d'abbigliamento, lo studio e la stilizzazione del figurino, il disegno dell'accessorio, ma approfondisce anche il concepimento del logo e del packaging.

Tecniche sartoriali per il costume II
L'insegnamento mira a trasferire all'allievo varie tecniche di confezionamento di un capo di abbigliamento femminile elaborato e complesso, quale è un capospalla, rispetto al semplice capo base. Inoltre, si forniscono allo studente tutte le informazioni teoriche e pratiche inerenti le tecniche di assemblaggio e rifinitura delle varie tipologie di capi di abbigliamento femminile.

Design Management
Obiettivo del corso è quello di fornire agli allievi gli strumenti per integrare la strategia, il marketing, la conoscenza del prodotto e delle diverse opportunità distributive con il linguaggio creativo della moda. L'impresa, inserita in uno scenario di competitività globale, potrà così trarre vantaggio competitivo da una creatività orientata ai risultati.

Antropologia delle società complesse
Il corso, entrando nel campo dell'Antropologia della Moda, offre la possibilità di studiare le relazioni tra i cambiamenti del gusto e della società, analizzati in chiave antropologica, l'incidenza del progresso scientifico, che si evidenzia nella scelta dei materiali e l'uso che se ne fa, caratterizzando così il meccanismo di influenza reciproca che caratterizza l'attuale rapporto tra mass media e consumatori.

III Anno

Modellistica II

L'insegnamento si sviluppa in due parti:
Approfondimento delle nozioni acquisite durante il corso di modellista 1, attraverso delle esercitazioni pratiche; simulazione del lavoro aziendale con la realizzazione e lo sdifettamento di vari prototipi, ai quali verrà applicato anche lo sviluppo delle taglie. Inoltre, lo studente sarà messo in grado di realizzare un cartamodello partendo dal capo in essere: copia campione; studio circa la correzione dei difetti di conformazione: soggetti conformati e calibrati, con relative schede dei passaggi di statura.

Storia del costume
Il corso si pone come obiettivo quello di portare lo studente ad avere una conoscenza storica dei principali temi riguardanti la Storia della moda e la Storia del cinema e alla lettura e decodifica della rappresentazione della moda nei film attraverso l'analisi degli elementi visivi e uditivi (segni, simboli e codici dell'audio-visivo) contenuti nell'inquadratura.
Al termine del corso lo studente sarà in grado di procedere ad una individuazione dei principali elementi visivi riguardanti i costumi della scena filmica e ad interpretarne significati e funzioni nel contesto della comunicazione e del costume sociale.
In questo corso sarà preso in considerazione il panorama storico del 1900.

Fashion design III
Lo sviluppo esecutivo di una collezione di moda prevede, a partire dalla definizione del piano di collezione, una serie articolata di attività quali la fase operativa dello sviluppo della collezione, la realizzazione dei bozzetti e la successiva la creazione dei prototipi. L'obiettivo ultimo è generare collezioni aderenti alle aspettative del mercato e in linea con le esigenze della produzione a con quelle più generali dell'azienda.
Comunicazione pubblicitaria
Il corso verte sulle tecniche della comunicazione pubblicitaria alla luce delle best practies in uso del mercato italiano. L'insegnamento si occuperà della struttura del mercato della pubblicità e della comunicazione d'impresa nel suo complesso.
Inoltre, saranno tenute lezioni tematiche su aspetti particolari della comunicazione pubblicitaria, sia in incontri con esperti e professionisti che testimonieranno della propria esperienza diretta mediante reali case histories.

Tecniche di modellazione digitale
L'insegnamento mira a trasferire all'allievo l'utilizzo corretto circa le varie applicazioni fornite dal sistema informatico di modellistica. Potrà realizzare qualsiasi tipologia di cartamodello grazie all'apprendimento dei vari strumenti.

Attività Formative a scelta
Le attività formative a scelta autonoma dello studente, del valore complessivo di 10 CFA, corrispondono ad almeno 2 insegnamenti proposti dall'Accademia della Moda, o comunque ad attività esterne o interne all'istituto i cui relativi crediti verranno riconosciuti dal Consiglio Accademico.
Per consentire un'equilibrata distribuzione degli studenti, gli insegnamenti a scelta sono a numero programmato.

Attività Formative Ulteriori
Sono attività (per un totale di 4 CFA) volte ad acquisire conoscenze linguistiche, nonché abilità informatiche e telematiche, relazionali o comunque utili all'inserimento nel mondo del lavoro, nonché attività volte ad agevolare le scelte professionali, mediante la conoscenza diretta del settore lavorativo cui il titolo di studio da accesso, tra cui, in particolare, i tirocini formativi e di orientamento. Il tirocinio consiste in un periodo di sperimentazione della pratica professionale, mediante la realizzazione di progetti individuali o di gruppo in collaborazione con altri istituti o aziende.. La durata del tirocinio e' proporzionata alle esigenze di un particolare argomento oggetto di un insegnamento o delle finalità formative del corso di studi.

Prova Finale
Per essere ammesso a sostenere la prova finale, lo studente dovrà aver conseguito i 180 CFA previsti dal piano di studi triennale, compresi quelli relativi alla prova finale, alla lingua inglese e alla parte informatica.
La prova finale, a cui vengono assegnati 8 crediti formativi, consiste in una tesi di carattere artistico-progettuale, che prevede la produzione di elaborati o progetti e un saggio breve su un tema specificamente assegnato dal docente della disciplina d'indirizzo del corso cui lo studente risulta iscritto.

Requisiti di accesso: diploma di scuola media superiore
Accasso al corso: accesso libero con test di ingresso
Titolo rilasciato: Diploma Accademico di I livello
Corso: design della moda 

DOCUMENTAZIONE

Scarica PDF

PROGRAMMA MODULARE

Scheda tecnica

FIGURA PROFESSIONALE

Il percorso di studi per il conseguimento del diploma Accademico in Design della Moda ha l’obiettivo di assicurare l’acquisizione di specifiche competenze disciplinari e professionali attraverso una formazione completa che ingloba metodologie sia progettuali-espressive che tecnico-operative, relativamente ai settori del Graphic Design, della Modellistica, della Comunicazione Pubblicitaria, della Progettazione, del Product Design, del Fashion Design, supportati da sistemi CAD avanzati.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI

I diplomati del corso rappresenteranno una figura professionale altamente qualificata, con competenze stilistiche e tecniche in grado di inserirsi in qualsiasi azienda del comparto tessile-abbigliamento e di gestire sia la ricerca, che il contesto produttivo di mercato. Saranno in grado di seguire l’intero percorso della collezione sia per la parte stilistica che quella modellistica, di avviare un’attività in proprio, di seguire la gestione aziendale, il mercato della moda, di curare i rapporti con la clientela, nonché la direzione artistica di grandi eventi e manifestazioni. In accordo con enti pubblici o privati, si organizzeranno stage e tirocini formativi per gli studenti che ne faranno richiesta.