Apri il Menu

Modellista Sezione Casual

C'era una volta il sarto. Il sarto realizzava artigianalmente il vestito e lo metteva a modello sul proprio cliente, del quale generalmente conosceva bene la struttura fisica ed anche i difetti. La figura del modellista è conseguente alla nascita dell’industria; quest’ultima produce senza sapere chi sarà il suo cliente, deve quindi agire su misure standard, adeguate ad ogni taglia.
E’ qui entra in gioco il MODELLISTA INDUSTRIALE TESSILE-ABBIGLIAMENTO Sezione Casual (per uomo/donna) che, specializzandosi nella produzione di quei capi che fanno parte dell’abbigliamento “comodo”, attraverso una geometria traduce lo schizzo e la scheda prototipo creati dal Designer di Moda in un cartamodello e lo adegua alle diverse taglie.
 

PROGRAMMA GENERALE

Scheda corso

FIGURA PROFESSIONALE

Programma modulare del corso

Modellismo base


1. Introduzione al corso, studio tabelle proporzionali uomo e donna
2. Gonne
3. Corpini
4. Abiti
5. Kimono
6. Camicia base
7. Giacche
8. Cappotto
9. Pantaloni
10. Colli
11. Maniche


Sviluppo Taglie

1. Sviluppo semiscalare gonne
2. Sviluppo semiscalare corpini
3. Sviluppo semiscalare abiti
4. Sviluppo semiscalare giacche
5. Sviluppo semiscalare cappotto
6. Sviluppo semiscalare pantalone
7. Sviluppo semiscalare colli
8. Sviluppo semiscalare maniche
9. Sviluppo calibrato

Tecnica del cartamodello e industrializzazione

1. Approccio agli inquadramenti
2. Lettura e interpretazione scheda Plat
3. Lettura e interpretazione figurino
4. Trasformazione del modello base in cartamodello adeguato alla collezione

Assemblaggio tecnico e confezione

1. Cenni storici sul lavoro artigianale
2. La macchina per cucire
3. Macchine e attrezzature industriali
4. Esercitazioni pratiche

Conformazioni irregolari

1. Abiti di conformazione irregolare
2. Casi particolari

Sviluppo taglie extra

1. Sviluppo calibrato
2. Taglie internazionali

 

SBOCCHI OCCUPAZIONALI

Quella del Modellista Industriale è una professione di spicco nell’ambito dell’abbigliamento, ricercata e remunerata: si tratta, infatti, di una figura indispensabile per le imprese medio-piccole, come per le grandi griffe, e consente sviluppi di carriera molto interessanti, sia sotto il profilo economico, sia sotto quello del ri-conoscimento aziendale. L’Accademia della Moda vanta da 40 anni stretti rapporti con importanti aziende del settore, il che le permette di inserire più del 70% dei propri allievi attraverso stage o assunzioni dirette.